06-10-2015

UNDER 19: GRIZZLIES SCONFITTI DI MISURA

Lo 0-2 finale, risultato con cui si è concluso l’incontro di domenica scorsa fra Grizzlies Roma e Crabs Pescara in favore di questi ultimi, permette di farsi un’idea del tipo di partita a cui si è assistito: la verità è che, oltre all’evidente predominio delle difese, l'incontro ha mostrato una pressoché totale inconsistenza dei reparti offensivi. Sicuramente entrambe le compagini sono arrivate alla prima di campionato poco rodate e con automatismi, e giocatori, ancora da mettere a punto; entrambe le squadre sono apparse, inoltre, a corto di effettivi, ed i numerosi  esordienti scesi  in campo lasciano ben sperare, così come la buona prova dei rispettivi reparti arretrati, la cui solidità sarà però da valutare, già dal prossimo turno, contro attacchi ben più incisivi

La cronaca della partita vede i pescaresi partire bene guadagnando subito un primo down grazie alla ricezione di Sarcina che riceve da De Luca sulle proprie 35 yards; ma l’offense degli abruzzesi, che prova a far valere il maggior peso della propria linea affidandosi alle corse centrali di Rosini e Sarcina, viene ben contenuta dalla difesa di casa e decide, infine, di rischiare un quarto tentativo che non va a buon fine permettendo ai capitolini di partire sulla linea delle 40 avversarie. Nonostante la ghiotta occasione l’offense dei Grizzlies, guidata  da Forster, giocatore in prestito dai Gladiatori insieme al db/wr Falasca, è costretta al punt. Il secondo drive dei pescaresi si risolve in un nulla di fatto, questa volta i Crabs decidono per il punt che si dimostrerà l’azione chiave dell'incontro: l'ottimo calcio di Mastrodicasa cosgtringe i Grizzlies sulle proprie 7 yards e, dopo tre azioni nelle quali si vedono addirittura arretrate, sono costretti al punt a ridosso della propria end zone; l’esordiente Paolini, autore peraltro di un’ottima prestazione in chiave difensiva, riceve male lo snap ma è pronto a ricoprire l’ovale limitando i danni ma subendo la safety che regala agli avversari gli unici 2 punti dell'incontro. Da questo punto in poi, siamo a 3 minuti circa dalla fine del primo quarto di gioco. si assisterà ad una partita nettamente dominata dalle difese su attacchi inconsistenti arrivando al termine, nonostante l’impegno di entrambe le formazioni, con pochissime azioni degne di nota e risultato che rimane invariato.

Una sconfitta che rende da subito arduo il cammino dei Grizzlies verso i playoff, nonostante alcuni aspetti positivi che lasciano qualche speranza agli orsetti di coach Giannelli: dalla apparente solidità difensiva alla buona prova degli esordienti; certo è che la proibitiva sfida di domenica prossima sul campo dei Marines, sbarazzatisi  della Roma Scuola Football con un sonoro 79-0, non sarà la migliore delle occasioni per permettere alle numerose nuove leve di debuttare; i capitolini saranno quindi pronti a dar battaglia, come nelle numerose occasioni precedenti, contando sui pochi giocatori esperti rimasti e su alcuni promettenti ragazzi, autori di un buon esordio, per rendere meno facile la vita ai laziali, favoriti d’obbligo per la vittoria nel girone.

A.S.D. Grizzlies Roma AFT – Ufficio Stampa