13 ottobre 2016

E sono due, i Grizzlies tornano da Bari con un’altra vittoria schiacciante
A Bari l’Under 19 dei romani controlla e prende il largo: finisce 36-2. Ora testa al derby con i Marines

Nessun calo di concentrazione, tutto il contrario. Ad una settimana dal netto successo sugli 82ers Napoli, i Grizzlies dominano e vincono anche in Week 2 del campionato Under 19 centrando una convincente vittoria per 36-2 sul campo dei Navy Seals Bari, apparsi preparati ma alla lunga penalizzati anche dall’inesperienza. Il punteggio basta a descrivere una nuova prova dominante della difesa, ma la prima trasferta della stagione ha detto anche altro. Spinto dalle individualità di Amodio, Carbone e Molaioni, l’attacco guidato da coach Tancredi Vismara ha fatto di necessità virtù, tirando fuori soluzioni che alla fine hanno compensato una mancanza di peso ed esperienza dovuta ad alcune importanti assenze. “C’è stato grande spirito di sacrificio da parte dei molti che hanno dovuto giocare in doppio ruolo”, ha spiegato Vismara, soddisfatto anche da un “importante spirito di gruppo che si sta via via consolidando; pur privi di uomini di peso riusciamo ad orchestrare alcuni drive offensivi che mettono punti sul tabellone grazie anche alla tranquillità che la difesa ci ha regalato in queste due partite. Enormi possibilità di migliorare in vista dell’importante derby con i Marines che ci vede sfavoriti sulla carta”.
Alla sfida con i Marines mancano due settimane. In mezzo un weekend di riposo che servirà a lavorare su quanto visto nelle prime due uscite vincenti.

A Bari, come contro Napoli, i Grizzlies sono bravi a mettere il match in discesa da subito. Dopo un paio di drive a testa, al secondo possesso dei padroni di casa Molaioni dapprima intercetta portando palla sulle 10 avversarie, poi porta i suoi con due belle corse a una manciata di centimetri dalla goal line, dove è il quarterback Amodio a firmare il primo touchdown che, grazie all’extra point calciato da Vitale, mette il punteggio sul 7-0 per i romani. La situazione resta invariata fino alla metà del secondo quarto, quando i Grizzlies allungano sul 14- 0 grazie al punt return di Zerunian per 27 yards (Vitale extra point). Le due difese mettono poi a segno una safety a testa prima dell’intervallo, che i Grizzlies si godono sul 22-2 grazie ad un bel lancio in meta di Amodio per Carbone.

Nella seconda metà del match i romani dilagano. Prislei placca un portatore di palla avversario in endzone firmando un’altra safety per il 24-2, poi un touchdown di Molaioni – propiziato da due numeri di Carbone – fa 30-2. E’ ancora una corsa di Molaioni a scrivere la parola fine con un touchdown che arriva in seguito ad una palla recuperata dalla ancora ottima difesa romana, brava a chiudere in bellezza con un intercetto di Manfredi. “Grazie al grande impegno di tutti i ragazzi impiegati in doppio ruolo iniziano ad emergere delle individualità interessanti”, spiega Simone Orsi, coordinatore della difesa: “Penso a Carlo Prislei ed Emilio Zerunian, per fare solo due nomi. Questo per noi è solo l’inizio, siamo consapevoli di dover lavorare ancora molto ed approfittiamo di ogni partita per crescere”.

E per crescere ancora ci sono ad esempio le due settimane che separano dal derby, che inevitabilmente alzerà l’asticella. Vittorio Giannelli volta subito pagina e sottolinea la parola d’ordine: lavorare. “Mettiamo nel carniere questa seconda vittoria”, dice il coach dei Grizzlies, “ora ci aspettano due settimane di duro lavoro per presentarci all’importante sfida con una squadra come i Marines che non nasconde le proprie ambizioni di vittoria finale”.
 
A.S.D. Grizzlies Roma AFT
Ufficio Stampa


 ricamiepersonalizzazioni.com